chronoSoma

chronosoma

Corso di tecnica del movimento e immaginazione del corpo

febbraio - aprile 2007 :: Sala Rovere - Forlì

Il corpo deve anche fuggire da sé per prendersi cura di sé. La cura è per sé solo se è per il mondo, solo correndo verso il mondo il corpo si soccorre. In questo senso il corpo è sempre fuori di sé, è intenzionalità, trascendenza, immediato sbocco sulle cose, apertura originaria, continuo progetto e perciò proiezione futura.
Umberto Galimberti, Il corpo 

Chrónosoma è un’esperienza pratica ed intellettuale costruita per sondare ed accrescere le possibilità sceniche del corpo. 
Città di Ebla apre le porte a giovani fra i 18 e i 28 anni che vogliano lavorare sulla tecnica del movimento con la danzatrice e coreografa Paola Bianchi, e riflettere sull’idea di corpo e le sue rappresentazioni/immaginazioni, attraverso le proposte visive e di incontro coordinate da Claudio Angelini, regista di Città di Ebla.

Teatro del corpo. Il corpo è il protagonista estremo della scena, con il suo peso, la sua forza, la sua stanchezza e la sua potenza sfruttate al limite. 
E’ attraverso la ricerca del gesto e dello spazio, l'utilizzo della forza, dell'energia, di una qualità personale del movimento, non puramente estetica, ma consapevolmente significante, che il corpo diventa strumento di comunicazione, medium narrante.

Paola Bianchi



17.02.2007 :: Back to: